Chi Siamo


Gold. Oro, il colore della festa, della celebrazione: ecco l’ultimo colore nato dalla fantasia di Antonella D’Isanto per l’arcobaleno dei suoi vini a I Balzini, azienda con circa 13 ettari di terreni nel comune di Barberino Val d’Elsa e prodotto per celebrare i 35 anni di storia aziendale.
Si chiama appunto I Balzini Gold Label, l’ultimo nato tra i Supertuscans dell’azienda. Un Merlot in purezza dalle uve più “antiche” della proprietà, acquistata da Vincenzo D’Isanto, commercialista fiorentino. Esisteva come Balzini sui fogli del catasto e con quel nome diventò azienda agricola nel 1980, per produrre sette anni più tardi il primo vino. Poi, nel 2004 a I Balzini è arrivata la moglie Antonella, che lasciato il suo studio fiorentino di consulente del lavoro ha deciso di diventare, a tutti gli effetti, produttrice di vino. Con lei, poco dopo, un’altra donna: l’enologa Barbara Tamburini, l’agronomo Roberto Lamorgese per la cura del territorio e poi la figlia Diana che l’aiuta nella conduzione dell’azienda.

Per celebrare i 35 anni dell’azienda, Antonella D’Isanto ha voluto creare I Balzini Gold Label; il suo sogno era fare un vino da vitigni alloctoni, che fosse una concreta espressione del territorio.
Un vino che nasce dalle vigne più vecchie, allevate con il sistema del capovolto toscano, con un lavoro alle radici, per far affondare il fittone verso la terra più profonda, verso un abisso che è la memoria di un mare preistorico il cui ricordo resta nei fossili e nella potente ricchezza dei sali minerali. Una storia iniziata dieci anni fa e che oggi si traduce in questo capolavoro di profumi e di gusto, frutto di rese bassissime di uva per pianta, di una cura maniacale alla vigna e in cantina.
Un vino importante, equilibrato, pulito, elegante concepito in vigna e affinato amorevolmente in cantina

VISITA IL NOSTRO SITO INTERNET